Calo di zuccheri e svenimenti: ecco i metodi efficaci per stare meglio

Calo di zuccheri e svenimenti: ecco i metodi efficaci per stare meglio

Soffri di continui cali di zuccheri a causa di un particolare periodo di stress? Oppure hai qualche disfunzione metabolica, come il diabete, e sperimenti spesso la cosiddetta ipoglicemia? In questo articolo avrai a disposizione utili informazioni per riprenderti da giramenti di testa, vista annebbiata, debolezza, sudorazione, palpitazioni e i pericolosi svenimenti.

Come reagire in caso di ipoglicemia

L’ipoglicemia è l’abbassamento repentino dei valori normali di zucchero nel sangue e si manifesta, in particolare, quando i livelli di glucosio nel sangue sono al di sotto dei 70 mg/l.

Coloro che ne sono soggetti sono soprattutto coloro che soffrono di pressione bassa o di patologie come il diabete. Ma anche una persona sana al 100 % potrebbe incorrere in questi disturbi, specialmente nei mesi estivi. Se non si agisce velocemente oltre ai sintomi più comuni come vertigini, tremore e pallore, si potrebbe arrivare anche a svenire.

Per evitare un calo di zuccheri è utile seguire queste indicazioni:

Attrezzati.

Nel caso tu soffra spesso di ipoglicemia è buona abitudine avere sempre dietro con sé una bottiglietta d’acqua, affinché il tuo corpo sia continuamente idratato, anche quando ti trovi in spazi aperti e fuori casa.

Non dimenticare di mettere in borsa qualche bustina di zucchero o un pacchetto di caramelle. Anche una bustina di zucchero è ottima per prevenire un calo glicemico: messo sotto la lingua, lo zucchero permette al tuo corpo di riprendere la forza di cui necessita.

Segui un piano alimentare

Se i tuoi livelli di zucchero sono continuamente bassi un consiglio molto utile è quello di seguire una dieta più equilibrata, per un certo periodo e, preferibilmente, sotto controllo medico. Solitamente questo piano alimentare prevede più spuntini durante la giornata: ad esempio un piccolo break durante la mattina, un altro nel pomeriggio ed un ultimo spuntino prima di coricarsi alla sera. Tutti gli spuntini devono essere ricchi di carboidrati e proteine. Per quanto riguarda l’assunzione di bevande alcoliche, è necessario limitarle al minimo oppure eliminarle completamente.

E se il malessere non passa?

Se, nonostante le opportune precauzioni, il malessere persiste è opportuno lasciare tutto ciò che si sta facendo. Ecco alcune regole da seguire nel caso l’ipoglicemia ti colga d’improvviso, in maniera molto forte:

1. Chiedi aiuto senza vergogna

2. Distenditi su una panchina o a terra con le gambe verso l’alto, cosicché il sangue torni a fluire nel cuore. Nel caso in cui tu non riesca a stare sdraiato, mettiti nella tipica posizione dei 100 metri.

3. Se indossi indumenti stretti (cravatte, cinture, pashmine) slacciali così da evitare il senso di oppressione

Gli episodi frequenti di cali di zucchero rappresentano un rischio serio per la salute. Per questo è importante saper riconoscere i sintomi di allerta e trattarli in tempo, oltre ad assicurarti che, almeno un membro della tua famiglia sappia come somministrare la noradrenalina fiale